Amazon lancia Fire TV e Fire Game Controller per guardare film e serie TV in streaming dal divano: l’ecosistema, basato su Android, è lo stesso di Kindle Fire e anticipa l’uscita della probabile Nexus TV di Google. Un STB (Set-Top Box) da $99 e un gamepad da $39.99 – venduto separatamente – che riunisce tutta la famiglia, includendo un sofisticato sistema di controllo parentale per tutelare i più piccoli. Il decoder ha tre volte il processore e quattro volte la memoria di Apple TV, ma non è proprio tutto oro quello che luccica.

Fire TV è esattamente come avevamo ipotizzato nelle scorse settimane – ovvero, un decoder e non una console: a dare qualche dubbio sulle performance sono le caratteristiche tecniche che, a prescindere dal confronto proposto da Amazon con Apple TV, sono lontane dagli attuali standard dei dispositivi per l’intrattenimento domestico. La massima risoluzione è a 1080p per 60fps, quindi Fire TV non supporta il 4K, e nonostante il quad-core non può essere paragonata a PlayStation 4 o Xbox One. Un compromesso accettabile, a quel prezzo?

Sì, a patto di risiedere negli Stati Uniti – dove Fire TV è immediatamente disponibile – e poter accedere ai numerosi servizi di streaming, da Hulu a Netflix. Kindle Fire sostituisce il telecomando in dotazione e proietta i giochi sul televisore, Game Controller è molto simile al prototipo che avevamo mostrato… ma il dispositivo di Amazon avrebbe un mercato, in Italia? Il discorso, secondo me, è lo stesso di Chromecast. Le prestazioni di Fire TV sono superiori e il prezzo è quello giusto, però i contenuti non lo giustificano.