La console in uscita con Android, prodotta da Amazon, non sarebbe una console: è probabile che – già a partire dal mese d’aprile – sarà disponibile un STB (Set Top Box) per guardare film e serie televisive in streaming, grazie a una chiavetta molto simile al Chromecast di Google. Il rapporto è sbilanciato a favore della TV, ma lo stesso dispositivo dovrebbe permettere di giocare e il controller di cui sono apparse le prime immagini inizierebbe ad avere una maggiore credibilità. Al momento, queste sono soltanto delle indiscrezioni.

L’intuizione di Amazon d’inserire dei pulsanti da decoder sul controller della console potrebbe avere successo: passare dai film ai giochi e viceversa non comporterebbe grandi problemi, specie perché Kindle Fire è un tablet – non uno smartphone – e come telecomando risulterebbe davvero scomodo. Il binomio non è nuovo, tanto che le console più tradizionali sono da tempo anche lettori di DVD e Blu-ray e da qualche anno permettono la fruizione di contenuti multimediali in streaming sul televisore. Il nuovo STB dovrebbe supportare i 4K.

È da definire se e quando il nuovo dongle arriverà in Italia: l’obiettivo è quello di distribuire serie televisive prodotte e videogiochi – realizzati dagli Amazon Game Studios – in proprio, quindi i costi di doppiaggio potrebbero essere superiori ai potenziali guadagni. La distribuzione di Kindle Fire nel nostro Paese è arrivata presto, ma doppiare un telefilm in italiano non è proprio come tradurre l’interfaccia di un tablet. Ad ogni modo, noi ufficialmente non dovremmo avere neppure il Chromecast e Amazon non ha così fretta.

photo credit: @iannnnn via photopin cc