Amazon ha annunciato l’apertura di un nuovo deposito di smistamento ad Avigliana, a 15 km da Torino. Il nuovo deposito consentirà ad Amazon di incrementare la capacità e la flessibilità delle consegne in Piemonte e nell’Italia nord-occidentale, andando incontro alla domanda proveniente da un numero crescente di clienti in quest’area. Il nuovo deposito di smistamento di 3.000 mq situato nell’area industriale di Avigliana conferma l’impegno di Amazon in Piemonte, come anche dimostrato dal recente annuncio dell’apertura di un nuovo Centro di Sviluppo per l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning a Torino.

Il nuovo deposito di smistamento va a incrementare la capacità e la flessibilità della rete di distribuzione di Amazon, consentendo inoltre ai corrieri locali e regionali di consegnare gli ordini dei clienti per sei giorni alla settimana. In aggiunta, i sistemi avanzati impiegati dai corrieri partner di Amazon permetteranno di ottimizzare i tempi di consegna e di limitare l’impatto sul traffico. Da comprendere, inoltre, se l’arrivo di questo deposito di smistamento possa essere in qualche modo riconducibile ad un futuro arrivo dei servizi Prime Now nel torinese.

Inoltre, l’apertura di questo nuovo polo logistico consentirà di migliorare l’economia del luogo grazie a nuove assunzioni e grazie agli stimoli all’ecosistema industriale che porterà sicuramente l’arrivo di Amazon.

Piena soddisfazione per questa nuova iniziativa da parte di Philippe Hemard, Vice Presidente Europeo di Amazon Logistics che la riguardo afferma:

Il nuovo deposito fa parte integrante del percorso di sviluppo di Amazon nel Paese e ci aiuterà a migliorare le nostre attività logistiche nell’Italia nord-occidentale: un’area in cui il nostro business sta riscontrando una crescita significativa e dove noi siamo concretamente impegnati nel rendere il nostro servizio di consegne sempre più veloce e flessibile a vantaggio dei clienti.