Facebook nel giorno del debutto in borsa non ha certo guardato con apprensione e commozione la fiducia riconosciutagli dagli investitori. Anche perché molti hanno intuito le possibilità di guadagno insite nel titolo piuttosto che dare un giudizio di merito sul social network.

Zuckerberg ha studiato ed accompagnato il suo gioiello all’interno del favoloso mondo di Wall Street, osservando con meraviglia la crescita esponenziale dei suoi guadagni. E poi? Poi ha iniziato a pensare a nuove strategie e nuove acquisizioni.

Abbiamo già parlato dell’acquisto di Instagram da parte di Facebook. Adesso il social network blu ha pensato di fare un salto avanti con l’acquisizione di un’altra realtà digitale.

Dopo la quotazione in borsa Facebook ha comprato Karma, una startup di San Francisco che ha come particolarità quella di aver progettato una piattaforma di social gifting. In pratica si tratta di un luogo virtuale in cui tramite smartphone si possono fare spese e regali online.

L’acquisizione è stata annunciata sul blog ufficiale di Karma ma non sono ancora stati resi noti i termini dell’accordo, come si dice in gergo, nel senso che non si sa per quanti dollari Karma abbia deciso di inserirsi nel mondo di Facebook.

Karma, soltanto per curiosità, era una startup fondata nel 2011, con 20 dipendenti al seguito.