Ieri, Open-Xchange (OX) ha annunciato un prodotto che personalmente attendevo da tempo: una suite per la produttività come Office, ma gratuita sul web e accessibile da qualunque device senza installazioni. OX Text è una soluzione paragonabile a Google Docs, compatibile coi documenti di Microsoft e ODF, associata agli altri prodotti dell’azienda tedesca che già proponeva un’implementazione open source di Exchange. LibreOffice e Apache OpenOffice realizzeranno qualcosa di simile, in futuro. Tuttavia, OX Text è previsto in aprile.

OX Text è un sostituto in HTML5 e JavaScript di Microsoft Word che anticipa la disponibilità delle alternative a Excel e PowerPoint, riunite in una suite definita OX Documents. L’applicazione, comunque, supporta già i formati .xlsx e .pptx per la modifica individuale o collaborativa: è stata realizzata da ex contributori di OpenOffice.org e i sorgenti saranno distribuiti con una doppia licenza, GPLv2 e Creative Commons. Oltre alla modifica dei documenti, propone alcune funzionalità aggiuntive più simili a Google Keep o Evernote.

Perché utilizzare OX Text, anziché optare per Google Drive od Office Web Apps? Essenzialmente, la scelta dipende soprattutto dalle necessità. Open-Xchange ha 70 milioni di utenti iscritti ai servizi dedicati alla posta elettronica, integrati nella nuova suite, molto utili a piccole e medie imprese. Essendo open source, OX Text può essere implementata sul cloud computing aziendale con facilità e senza costi d’accesso o manutenzione. Chi lo richiedesse, potrebbe avvalersi del supporto tecnico a pagamento previsto da Open-Xchange.

Schermata di OX Text (2 di 4) Schermata di OX Text (3 di 4) Schermata di OX Text (4 di 4)