Spesso ci dimentichiamo che i social non sono solo strumenti di svago, ma anche di pubblica utilità in certe situazioni critiche, come l’alluvione che sta colpendo in queste ore la città di Genova.
Twitter, in particolare, è in grado con i suoi hashtag di veicolare velocemente informazioni importanti (allarmi meteo, situazione della viabilità, criticità di alcune zone urbane) in maniera rapida ed efficace. Già nella notte, infatti, sono saliti nei trend due hashtag: #AlluvioneGenova e #AllertaMeteoLIG, contenti le testimonianze degli abitanti ma anche e soprattutto indicazioni della Protezione Civile, numeri utili ed informazioni importanti per affrontare questa situazione ed anche dare concretamente una mano.


Consideriamo poi, che in queste situazioni d’emergenza, si possono verificare blackout che renderebbero la televisione – il mezzo più diffuso d’informazione – inutilizzabile oppure potrebbe essere necessario, se si abita a piano terra o in una zona a rischio, doversi spostare: uno smartphone con collegamento internet ci può tenere informati meglio dei media tradizionali.
Oltre ad avere notizie utili, i social possono aiutarci per rassicurare famigliari ed amici, scrivendo un messaggio sulla nostra bacheca Facebook.

Sembra assurdo poi, ma a volte internet funziona meglio della classica telefonata. Vivo a Genova e la scorsa alluvione mi aveva sorpreso per strada (stavolta sono a casa, per fortuna): le linee telefoniche durante l’emergenza si erano rapidamente intasate e non riuscivo a chiamare i miei genitori. L’unica cosa che funzionava bene era la connessione internet: grazie alla mail sono riuscito a contattare i miei famigliari ed a informarli in real time su com’era la situazione.

Non sottovalutate mai l’utilità del vostro telefonino e fate in modo di avere sempre con voi una batteria di riserva.

Cordialità,
Il Triste Mietitore

photo credit: Brujo+ via photopin cc