Il sindaco di Roma Alemanno è al centro delle polemiche sulla gestione dell’emergenza neve nella Capitale. Ma le polemiche sono cresciute anche in seguito ai suoi tweet sulla piattaforma di microblogging. Peccato fosse finto.Roma era impreparata alla neve e lo ha dimostrato in questi giorni, ma non è stato ancora chiarito perché in Sindaco della Capitale non abbia chiesto aiuto alla Protezione Civile o al Governo attraverso il governatore della Regione.

Alemanno però, secondo alcuni internauti, ha avuto il tempo di twittare consigli alla popolazione alle prese con la neve. Il primo cittadino si sarebbe dedicato a rispondere alle domande delle persone iscritte al suo profilo, non solo in merito al comportamento da avere “sulla neve”, ma anche in merito ad alcune decisioni.

Molte domande, cioè, si sono concentrate sulla decisione di sospendere la didattica e lasciare aperte le scuole nelle giornate di venerdì e sabato. Molte risposte sono sembrate decisamente assurde, fino a quando, attraverso un comunicato ufficiale dello staff del Sindaco su Facebook, è venuto fuori che l’account di Twitter, @AIemannoTW, era falso.

L’account ufficiale è il cognome del sindaco “Alemanno” seguito dal suffisso “TW”. Quello falso, al posto della “elle” del cognome, presenta una “i” maiuscola che, nel font di Twitter, sembra assolutamente identica.