Il nostro paese in questi ultimi tempi deve “lottare” contro la crisi e gli scandali della politica, ma il lavoro del governo non si ferma, ecco perché il progetto Agenda digitale italiana si stanno varando un pacchetto di norme che serviranno a traghettare il nostro Paese verso le nuove tecnologie.

Questa rivoluzione è stata avviata per cercare di risparmiare denaro pubblico, secondo le stime del governo si potrebbero risparmiare tra i 4 e i 13 miliardi di euro.

I contributi per questa rivoluzione saranno consultabili sul sito www.agenda-digitale.it, la consultazione sarà divisa per aree tematiche:

infrastrutture e sicurezza, eCommerce, “Alfabetizzazione digitale e Competenze digitali”, eGovernment, ricerca & innovazione e smart cities & communities.

Il governo desidera rendere più accessibili le nuove tecnologie alle persone con disabilità ma anche anziani, stranieri, persone con bassa scolarizzazione.

Uno studio I-Com ha calcolato che la pubblica amministrazione risparmierebbe 4 miliardi di euro all’anno se venisse completamente digitalizzata, il progetto ambizioso è quello di svecchiare l’Italia.