Sempre più spesso gli italiani e gli abbonati cercano soluzioni “telefoniche” per risparmiare, per esempio adottando abbonamenti flat oppure, da un po’, si possono distinguere i servizi. Secondo alcuni siti specializzati nel trattamento delle tematiche legate al mondo della telefonia, le compagnie che offrono servizi di questo tipo si stanno ingegnando per trovare soluzioni che gli garantiscano un certo fatturato anche in tempi di crisi.

La paura è che se diminuisce la capacità di spesa degli italiani, molti conserveranno il numero privato cellulare e rinunceranno al telefono fisso che tanto ha segnato la vita delle famiglie del Belpaese.

Per questo, se prima esistevano i cosiddetti abbonamenti flat con ADLS + Numero fisso per le telfonate nazionali ad un canone standard, adesso saranno presto sul mercato anche abbonamenti soltanto ADSL.

Chi non voleva la connessione ad internet, per esempio gli anziani, poteva già optare per un abbonamento soltanto telefonico. Mancava invece l’abbonamento “soltanto internet” che risponde alle esigenze di superconnessione dei cittadini.

Anche in questo caso le tariffe dovrebbero restare molto basse. Un esempio delle “future” spese è stato calcolato prendendo in esame l’offerta di Tiscali, uno degli operatori nazionali con sede in Sardegna.

Bene, Tiscali offrirà connessioni da 8 a 20 Mega con un prezzo variabile da 5 a 10 euro.