Adobe ha ufficialmente annunciato Lightroom 6 e Lightroom CC, le nuove versioni del famoso software dedicato alla post-produzione fotografica. La tanto attesa major release porta con sé tante novità destinate a rivoluzionare il processo di editing delle immagini.

Lightroom 6 e Lightroom CC

Lightroom 6 si aggiorna introducendo un’ampia gamma di novità, tra cui miglioramenti significativi per le immagini HDR e la gestione dei panorami, il riconoscimento facciale e molto altro ancora.

Questo aggiornamento porta con sé un netto miglioramento anche sul fronte delle performance, soprattutto grazie all’impiego di tecnologie in grado di sfruttare i nuovi processori grafici. Adesso, Lightroom supporta i display 4K e 5K e migliora notevolmente i tempi di rendering delle immagini.

Rispetto al passato, Lightroom ha migliorato la velocità di rendering al punto tale che, adesso, risulta uguale alla frequenza di refresh del monitor e non dipende più esclusivamente dalla velocità del computer.

HDR

La nuova funzionalità HDR Merge, inoltre, permette di creare immagini dotate di alto contrasto e permette di combinare molteplici fotografie con differenti impostazioni a livello di esposizione. Questa funzionalità permette di unire insieme almeno due immagini RAW e realizzare il classico effetto HDR.

Panorama

Allo stesso tempo, Adobe ha introdotto la funzionalità Panorama Merge, che permette di scattare varie fotografie ad uno scenario e unirle insieme, per creare un panorama dettagliato. L’applicazione di Panorama Merge viene realizzate in background e, di fatto, l’utente potrà continuare a lavorare ad altre immagini.

Riconoscimento facciale

Il nuovo Lightroom introduce il riconoscimento facciale, permettendo di trovare e organizzare, in modo veloce, le immagini della famiglia e degli amici senza alcun tag. Identificando un solo volto da una foto, Lightroom troverà lo stesso volto nelle altre immagini in cui appare.

Filter brush

Lightroom permette di controllare con maggiore precisione le parti dell’immagini interessate dal filtro graduato o radiale. Con il nuovo pennello è possibile modificare la maschera del filtro.

Gallerie web

Adesso, grazie alle gallerie web migliorate, l’utente potrà combinare immagini, video, musica ed effetti grafici come il pan e zoom. Inoltre, è possibile aggiungere fino a 10 canzoni alla galleria ed esportare il tutto in HTML5.

Ricordiamo che Lightroom 6 è disponibile come versione standalone per desktop a 132,98 euro, mentre l’aggiornamento dalla versione precedente ha un costo pari a 75,64 euro. Allo stesso tempo, Lightroom è disponibile tramite il servizio Adobe Creative Cloud in versione Lightroom CC, sottoscrivibile con varie tariffe mensili.

Infine, Adobe ha aggiornato l’app Lightroom per iOS e Android. In particolare, la nuova release 1.1 per Android ha introdotto il supporto ai file in formato RAW con i dispositivi Lollipop, l’accesso all’archivio della scheda microSD per modificare/salvare le immagini e l’interfaccia grafica è stata migliorata per supportare i tablet Android.