Dopo 15 anni di attività, Msn, il servizio di instant messaging di Microsoft, chiude i battenti. Nato come rivale di AOL Instant Messenger, nel 1999, Msn o Live Messenger lascerà spazio a Skype. La decisione abbandonare Msn risale al 2012 ed è dovuta alla concorrenza di social network e altre chat che hanno invaso il web. In Cina, Msn ha continuato a funzionare per un altro anno, ma adesso Microsoft ha deciso ufficialmente di chiuderlo a partire dal prossimo 31 ottobre.

Microsoft dopo l’acquisizione di Skype nel 2011, ha dovuto contrastare la concorrenza spietata di applicazioni di messaggistica istantanea, come WhatsApp, e social network, come Facebook o Twitter. In pochi anni, tuttavia, Msn Messenger ha subito un abbandono di massa e che ha portato l’azienda di Redmond a terminare il supporto nel 2013. Allo stesso tempo, in Cina, Msn Messenger è ancora attivo, ma chiuderà definitivamente i battenti il prossimo 31 ottobre.

Nato nel luglio del 1999, come diretta sfida a AOL, Msn Messenger Service ha cambiato nome in Msn Messenger nel 2001. Tuttavia, la vera e propria svolta è arrivata quando la piattaforma è entrata a far parte dei servizi web offerti da Windows Live ed ha cambiato, ulteriormente, il nome in Windows Live Messenger.

I numeri parlano chiaro, nel 2009, Msn contava oltre 330 milioni di utenti mensili in tutto il mondo, ma l’arrivo di smartphone e tablet è stato creato un terreno ideale per lo sviluppo di sistemi alternativi, a partire dalle app per giungere fino ai social network. Per questi motivi, Microsoft annunciò nel 2012 l’abbandono di Msn a favore di Skype, piattaforma acquistata solamente un anno prima. Adesso la stessa sorte accade in Cina, Msn Messenger rimarrà attivo fino al 31 ottobre 2014, data in cui verrà ufficialmente chiusa una delle principali piattaforme di messaggistica istantanea che ha fatto la storia.

photo credit: Brawl98 via photopin cc