Adblock Plus, la famosa estensione per browser che permette di non visualizzare la pubblicità web mentre si naviga, diventa più magnanima nei confronti della pubblicità.

La società ha infatti annunciato che consentirà agli editori di mostrare inserzioni pubblicitarie anche quando è attivo il filtro di Adblock Plus, ma solamente quelle reputate accettabili e pagando. Davvero paradossale quello che è accaduto: un’estensione nata come sistema per eliminare annunci pubblicitari online nelle pagine web consente ora alcune “eccezioni” a pagamento.

“Un compromesso tra utenti e inserzionisti”, ha spiegato Adblock. Dunque il programma continuerà a bloccare i contenuti pubblicitari, ma solo quelli non accettabili o più fastidiosi per gli utenti. Questi ultimi avranno comunque la possibilità di disattivare gli annunci resi visibili con la piattaforma denominata “Acceptable Ads”, che sarà disponibile da questo autunno.

Grazie a questa nuova linea più permissiva, editori e blog potranno decidere quali inserzioni, in base a determinati parametri indicati da Adblock, mostrare agli utenti. Una politica che vuole dare maggior respiro alle piccole realtà, che hanno solamente nelle pubblicità la loro unica fonte di sostentamento.