È una GIF animata il logo scelto dalla Commissione Europea per certificare la sicurezza dei farmaci venduti online nel continente: un’iniziativa che mira a combattere lo SPAM per tutelare i cittadini sugli acquisti online. Spesso, infatti, i medicinali che possono essere recuperati sul web – quando non sono palesemente illegali – risultano contraffatti e possono compromettere la salute. La presenza del banner, tradotto in tutte le lingue comunitarie, garantisce l’autenticità dei prodotti farmaceutici già in vendita su internet.

Il fenomeno dello SPAM via e-mail e sui social network che invoglia ad acquistare medicine per la prestanza fisica o quant’altro è diminuito, rispetto al passato, ma è aumentata l’esigenza di restare in forma [vedi gallery] dei cittadini europei – complice la popolarità dei fitness tracker come UP24 da Jawbone – e crescono le insidie sul web. Sono numerosi i farmaci senza ricetta dei quali è difficile effettuare un controllo preciso e l’idea della Commissione può essere un rimedio efficace per contrastare le vendite clandestine.

La riforma dell’Unione Europea è stata presentata due settimane fa e sarà effettiva a partire dalle prossime: il meccanismo di verifica degli esercenti non è semplicissimo, perché il logo è collegato a un grande database di farmacie online autorizzate che il consumatore può consultare personalmente. Per quanto migliori la tracciabilità dei medicinali il nuovo meccanismo sembra avere un limite che potrebbe essere superato nella semplificazione del portale istituzionale — troppo ricco di contenuti che possono confondere l’utente.

photo credit: mary_thompson via photopin cc