Il segmento business, oggi, è una gallina dalle uova d’ora quando si lancia un prodotto in commercio. Lo ha capito Acer, che dopo il lancio di TravelMate P645, un ultrabook professionale in fibra di carbonio con 12 ore di autonomia, ha allargato anche la famiglia di tablet ibridi, lanciando un nuovo TravelMate X313.

Uscita allo scoperto nell’ambito della telefonia un mese fa, l’azienda di Taiwan ha deciso di rilanciare con un tablet che può essere considerato la versione professionale dell‘Aspire P3, ma rispetto al quale naturalmente integrerà alcuni accorgimenti per migliorare la sicurezza e le prestazioni.

Ma le differenze sono svariate. Il telaio in lega di alluminio, a cui è stata aggiunta una custodia semirigida con tastiera fisica integrata. Sarà proprio questo accessorio a trasformare il tablet ibrido in un ultrabook convertibile (il lotto dei tablet convertibili è cresciuto a macchia d’olio negli ultimi mesi), offrendo all’utente la comodità di un notebook e la portabilità di un tablet. Acer lancerà due versioni del TravelMate X313, l’una chiamata X313-M per la fascia midrange e l’altra X313-E per il segmento entry-level.