Il mondo della scuola sta profondamente mutando grazie alle nuove tecnologie. I ragazzi, oggi, non sono più dei semplici consumatori passivi ma sono diventati protagonisti arrivando a produrre direttamente contenuti. Grazie ai PC, agli smartphone, tablet ed ai visori per la realtà virtuale, gli studenti hanno accesso ad un’infinità di risorse che permettono loro di arrivare a realizzare direttamente applicazioni, dispositivi IoT ed a toccare con mano scenari prima inarrivabili.

Acer ha compreso che la scuola sta profondamente mutando ed ha deciso di partecipare a Didacta, la più grande fiera al mondo nel settore Educational, che per la prima volta sbarca in Italia.

All’interno della fiera, Acer non solo presenterà tutte le sue soluzioni più avanzate per il mondo educational ma studierà anche l’evoluzione della scuola per comprendere i bisogni e le tendenze future del settore.

Acer, nello specifico, poterà il suo visore per la Mixed Reality per dimostrare come questa tecnologia pensata come ponte tra reale e virtuale possa aiutare gli studenti. I ragazzi, infatti, potranno studiare il corpo umano, accedere a luoghi lontani e costruire oggetti senza muoversi dalla propria stanza con l’aiuto dei visori per la Mixed Reality.

Acer porterà anche Acer CloudProfessor, lo starter kit IoT basato sul cloud che permetterà agli studenti di imparare rapidamente linguaggi di programmazione come JavaScript, Blockly e LiveCode.

Non mancheranno alla fiera, inoltre, anche tutti gli ultimi prodotti Windows 10 che meglio possono adattarsi alle esigenze degli studenti e dei professori come il convertibile TravelMate Spin B1, il 2-in-1 della serie Switch e l’elegante Spin 5.

Acer sarà a Didacta dal 27 al 29 Settembre presso lo stand 26 al Padiglione Spadolini.