Recentemente, Acer ha presentato un nuovo dispositivo dotato del sistema operativo Chrome OS. Acer Chromebox CXI è il nome del piccolo desktop low cost completo di tastiera e mouse. Se da un lato il sistema operativo di Google impone qualche restrizione, dall’altro CXI è dotato di processore Intel, a differenza di altri Chromebox che usano SoC ARM.

Con l’inizio del nuovo anno scolastico, negli Stati Uniti, è tempo di “back to school” e acquisti di computer. I Chromebook, secondo le ultime statistiche, sembrano dominare il mercato dei computer portatili, mentre i Chromebox non sono riusciti a ottenere il successo sperato. Acer, quindi, con Chromebox CXI, punta a proporre un pc desktop con price target estremamente conveniente.

Nelle specifiche hardware di Chromebox CXI vi è presente un processore Intel Celeron 2957U, dual-core da 1.4 Ghz e architettura Haswell. Sul fronte delle connettività vi sono presenti 4 porte USB 3.0, un lettore di schede di memoria, alloggiamento per antenna Wi-Fi, connettività DisplayPort e HDMI.

Una delle particolarità di questo computer è quella di poter utilizzare due porte USB per caricare la batteria dei dispositivi, anche a sistema spento. Inoltre, l’unità SSD interna da 16GB permette di avviare il sistema operativo in soli 8 secondi. Le dimensioni, invece, sono pari a 16.5 x 13 x3.3 cm più l’alimentatore esterno da 65 watt, sempre fornito da Acer.

Infine, ricordiamo che Chromebox CXI può essere installato sul retro di monitor compatibili con lo standard VESA. Acer offre Chromebox CXI–2GKM in due varianti, una con 2GB di RAM a 179.99$, mentre il modello da 4GB CXI–4GKM avrà un prezzo di 219.99$. Entrambi i computer verranno commercializzati negli Stati Uniti e in Canada, ma nei prossimi mesi potrebbero giungere anche in Italia.