Abbiamo avuto la possibilità di poter testare l’Acer Aspire Swich 10, un prodotto che si è dimostrato sicuramente buono, innovativo e alla moda. La nostra recensione parte, come spesso accade, dal prezzo: l’Aspire Switch 10, tablet convertibile da 10.1”, ha un processore Intel Atom Z3735F da 1,33GHz Quad-Core, 2GB di RAM, con un costo che si aggira intorno ai 299 euro. Con queste credenziali, lo Switch 10 si conferma come uno dei tablet migliori sul mercato, anche perché permette l’utilizzo come tablet portatile, tablet con tastiera integrata e rotazione dello schermo in tutte le posizioni.

Il processore Intel Atom dell’Acer Switch 10 combinato a Microsoft InstantGo fornisce un’esperienza utente fluida, veloce e senza sprechi di tempo. Immagini e grafica sono sorprendenti in ogni situazione di utilizzo, visto che comunque l’Aspire Switch 10 è concepito per essere utilizzato ovunque.

Ma non sono tutte rose e fiori: la fotocamera funziona bene ma, come la stragrande maggioranza dei prodotti di questo livello, soffre molto la mancanza di luminosità generando immagini poco luminose e granulose. Nasce con il pacchetto Office completo incorporato, ma nella versione prova per un anno. La fotocamera, solo anteriore da 2.0 megapixel, svolge egregiamente il suo dovere anche se sul mercato ce ne sono con una resa migliore. Con Windows 8.1 completo, ha il jack da 3.5mm per le cuffie sul lato destro, dove è presente il bilanciere del volume ed il tasto di accensione. Non ha la tastiera retroilluminata per un utilizzo serale.

In generale possiamo dire che l’Acer Aspire Switch 10 è un prodotto che si posiziona bene nella sua fascia di mercato, con un prezzo più che onesto e corretto per quello che offre. Non è forse indicato per chi deve svolgere un’attività forte e continua sul tablet, ma per l’utenza media è un prodotto di largo consumo ottimo.