Google, da quando ha cambiato le regole sulla privacy, unificando le regole per l’accesso ai suoi servizi, ha destato qualche “sospetto” dagli utenti che si sono ritrovati ad accettare un’unica normativa. Per andare incontro alle ansie degli utenti, è stato comunque varato un nuovo servizio. 

Ha esordito ufficialmente Google Activity che consente agli utenti di tenere sotto controllo l’uso dei servizi Google che fa un account. Andiamo con ordine.

Molte associazioni che tutelano i dati personali online si sono sentite “offese” dall’imposizione delle nuove regole sulla privacy da parte di Google. La preoccupazione riguarda il fatto che le società possono conoscere fin troppi dati legati ad un singolo utente.

L’incrocio di questi dati può in qualche modo agevolare gli operatori del marketing che propongono agli utenti loggati delle specifiche pubblicità. Come reagire a tante novità? Attraverso la gestione puntuale dell’account da effettuare tramite Activity Google.

Questo strumento permette di cancellare e gestire l’iscrizione al servizio di posta Gmail, a quello per i video YouTube, oppure alla piattaforma blogging Blogspot. Abbiamo citato tre servizi ma si possono tenere sotto controllo tutte le attività dell’account, comprese le email inviate, i posti più frequentati nel web, i destinatari più frequenti o le ricerche fatte attraverso Google.

Le statistiche possono anche essere confrontate per periodi analoghi.