Per aggiudicarsi un iPhone di ultima o penultima generazione è necessario pagare una discreta somma alla Apple o sottoscrivere un abbonamento che ci “regali” anche il Melafonino.Ecco qualche informazione utile per chi è intenzionato a mettersi in tasca un iPhone senza passare dal via. Cosa vuol dire? In primo luogo è da specificare che molte compagnie telefoniche sanno che chi vuole un iPhone o uno smartphone ha l’esigenza di usarlo per lavoro.

Il che vuol dire che farà un discreto numero di telefonate, avrà la necessità di navigare su internet e invierà anche qualche messaggio.

I tagli degli abbonamenti cosiddetti all inclusive variano dai 15 ai 60 euro al mese, forse anche qualcosa in più. Talvolta con un piccolo anticipo e la sottoscrizione di un abbonamento ci si porta a casa l’ultimo ritrovato tecnologico.

Accontentandosi di qualcosa “in meno” però si può avere un abbonamento e un telefono ad un prezzo abbordabile. La tariffa all inclusive, in pratica vincola l’utente ad un finanziamento per l’acquisto rateizzato del dispositivo. In genere si parla di due anni o trenta mesi.

Da ricordare però che spesso la sottoscrizione di un abbonamento spesso va accompagnata dalla presentazione della carta di credito e i costi di quest’ultima, qualora fossero previsti dal proprio istituto di credito,  sono da aggiungere all’abbonamento e alla tassa di concessione governativa.