Nei prossimi giorni una nuova rivoluzione per quanta riguarda i domini potrebbe causare una “corsa all’oro digitale”, una corsa tra aziende per cercare di accaparrarsi i domini di primo livello generici più preziosi.

Ma cosa è questa rivoluzione?

In questi giorni i legittimi proprietari di “brand” e aziende potranno aggiudicarsi la registrazione del proprio dominio e l’organizzazione del loro DNs a livello globale, per fare un esempio entro pochi giorni potremo “scovare sul web siti come .microsoft, .google .HP, .DELL e molti altri.

Lo “sciaccallaggio” sarà evitato, spiegano gli esperti dell’ICANN, perché la domanda di registrazione di ogni dominio dovrà assolutamente includere i dettagli finanziari e tecnici sull’organizzazione, nel caso in cui ci fossero due Brand uguali ICANN istituirebbe un’asta per concedere la vittoria al miglior offerente.

La cifra impostata per ogni nuovo indirizzo ammonta a ben 185mila dollari, una cifra che “rimpinguare” le casse
dell’ICANN, non rimane che attendere se il navigatore avrà dei vantaggi da questa nuov tipologia di domini.