Prima dell’avvento massiccio del web, nessuno avrebbe mai potuto immaginare la diffusione di alcuni mestieri, per il fatto che non esistevano affatto. Wired ha indicato le dieci professioni più famose legate al web. Tutta la considerazione della nota rivista di informatica parte dal testo “L’arte della guerra”, molto famoso nel mondo del marketing già negli anni Ottanta. L’autore, Sun Tzu, non immaginava però che il linguaggio militare diventasse peculiare nel web.

Ecco allora che stupiscono gli annunci di lavoro per PHP Ninja, vale adire conoscitori “da battaglia” del codice PHP, sempre più importante per lo sviluppo web. Su PHP, tanto per dire, si basano le piattaforme come Wikipedia.

Interessante anche la figura del Senior Interface Hacker che è colui in grado di modificare in poco tempo l’interfaccia che usa l’azienda.

La conoscenza approfondita dalle abitudini online degli utenti e la loro idea sul funzionamento dei siti, sono il background dell’User Experience Strategist. Mentre è il Seo Specialist, quello che si occupa del posizionamento sui motori di ricerca dei siti internet.

La passione per chat e forum è alla base della professionalità di moderatori e community manager, lontani dall’indole “strategica” del Social Media Strategist che invece aggredisce il terreno dei social network con campagne di comunicazione ad hoc.

Ne citiamo soltanto otto di mestieri e l’ultimo dunque è l’eReputation Mananger, colui che accompagna l’azienda nella costruzione e nella gestione della reputazione online.